Corso Prevenzione e contrasto alla violenza di genere, Croce Rossa Italiana - Comitato Area Metropolitana di Roma Capitale, sabato, 28. settembre 2019

Il Corso di formazione “Prevenzione e contrasto alla violenza di genere” è previsto con il seguente svolgimento, per un totale di 48 ore:
Modulo 1 - Sabato, 28 settembre 2019 dalle ore 9.00 alle ore 18.00;Modulo 2 - Sabato, 12 ottobre 2019 dalle ore 9.00 alle ore 18.00;Modulo 3 - Sabato, 26 ottobre 2019 dalle ore 9.00 alle ore 18.00;Modulo 4 - Sabato, 9 novembre 2019 dalle ore 9.00 alle ore 18.00;Modulo 5 - Sabato, 23 novembre 2019 dalle ore 9.00 alle ore 18.00;Modulo 6 - Sabato, 7 dicembre 2019 dalle ore 9.00 alle ore 18.00;
La partecipazione è prevista anche a singoli Moduli.
Il Corso è destinato ad operatrici/operatori sociali, forze dell'ordine, personale sanitario, assistenti sociali, personale scolastico e professionisti che a vario titolo entrano in contatto con donne e/o minori che hanno subito violenza. 
Gli argomenti spazieranno dall'analisi di teorie, stereotipi, concetti e dinamiche della violenza di genere intrafamiliare, alle conseguenze psicologiche e sociali, e agli aspetti giuridici del fenomeno. Particolare attenzione verrà posta al lavoro di rete tra professionisti, servizi e istituzioni e alla prevenzione del fenomeno della violenza di genere.
La metodologia didattica utilizzata sarà frontale ed esperienziale, quindi le lezioni teoriche si alterneranno a momenti laboratoriali, con analisi di casi di studio, lavoro di gruppo e giochi di ruolo.
Programma del Corso
Modulo 1: Teorie, stereotipi e concetti sulla violenza di genere
Il primo modulo si propone di aprire l’attività di formazione specificamente dedicata al tema della violenza di genere introducendo i partecipanti nelle teorie e nei concetti che sono alla base di una puntuale disamina del fenomeno. Inoltre, i docenti dedicheranno una sezione al delicato tema degli stereotipi che fanno da cornice al fenomeno coinvolgendo i partecipanti in una riflessione comune a partire anche dalle singole professionalità.
Inoltre verranno analizzati, in riferimento anche al danno del trauma, gli aspetti giuridici del fenomeno della violenza di genere, fornendo ai partecipanti elementi di diritto di famiglia e diritto penale della normativa vigente.
Modulo 2: Le dinamiche della violenza di genere intrafamiliare. Conseguenze psicologiche e sociali, e aspetti giuridici del fenomeno
Il modulo offrirà stimoli circa le dinamiche della relazione violenta, le tipologie di violenza e le corrispondenti implicazioni psicologiche; si analizzeranno gli aspetti traumatici dell’esperienza del maltrattamento con particolare riferimento alla declinazioni dei disturbi da stress come il PTSD, il disturbo post-traumatico da stress, sulla base degli studi e delle ricerche più attuali e del DSM-V. Si analizzerà il cosiddetto “ciclo di violenza” e le ricadute sociali di quanto si ritiene avvenga solo tra le mura domestiche. Si farà riferimento alle diverse forme di traumatizzazione cui la donna vittima di violenza e soggetta e le conseguenze sociali che comporta. 
Modulo 3: La violenza contro i minori in un contesto maltrattante. Conseguenze e aspetti giuridici del fenomeno
Il modulo formativo tratterà il tema della violenza diretta e assistita sui/lle minori in un ambiente familiare maltrattante. Si prenderanno in esame le diverse tipologie di violenza ponendo attenzione agli indicatori e ai segnali che si possono riscontrare nelle giovani vittime. Verrà fornita una descrizione dettagliata delle dinamiche che caratterizzano la violenza, sia essa fisica, sessuale o psicologica, e le numerose conseguenze che possono essere riscontrate nei/lle bambini/e e adolescenti. Verranno illustrati gli interventi di presa in carico del/la minore vittima di violenza e saranno indicati i percorsi di presa in cura degli aspetti traumatici riportati.
In ultimo saranno offerti chiarimenti sulla disciplina di diritto minorile al fine di poter comprendere in modo più dettagliato come si può intervenire a tutela del/lla minore che subisce una violenza diretta e non all’interno della propria famiglia, da parte della figura paterna.

Modulo 4: Maschile plurale
Il modulo partirà dall’analisi delle radici culturali della violenza maschile, con l’obiettivo di dare evidenza alle retoriche e rappresentazioni della violenza come emergenza e devianza o come dato strutturale. La riflessione sul maschile analizzerà i modelli di mascolinità e paternità, soffermandosi sulla così detta “crisi maschile” e sulla collocazione degli uomini nel della seconda parte sarà quello di approfondire gli approcci multidisciplinari al problema della violenza maschile, analizzando competenze e risorse di operatori e operatrici di fronte alla violenza, anche attraverso la testimonianza di alcune esperienze di lavoro con gli autori di , verranno analizzate alcune campagne e strategie di comunicazione.


Modulo 5: Metodologia d’intervento socio-sanitaria e accoglienza. Buone pratiche di gestione integrata territoriale.
Il modulo intende offrire una panoramica delle metodologie di intervento che i centri antiviolenza, unitamente agli altri soggetti del sistema coinvolti, hanno creato e messo in campo, in risposta ai diversificati bisogni che una donna che ha subito violenza presenta.
Sulla scia della Convenzione di Istanbul del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica (artt. 20-26), verranno illustrati gli standard dei servizi e delle prestazioni alle quali le vittime dovrebbero poter avere accesso: dal supporto alloggiativo all’assistenza legale specialistica, sia in ambito civile che penale; dal supporto psicologico specializzato all’assistenza sanitaria più generale; dal supporto a figli/figlie, anch’essi vittime e/o testimoni della violenza, al sostegno alle madri per recuperare autonomie e nuove progettualità di vita.
Partendo dalle indicazioni internazionali, sarà possibile conoscere ed esaminare risorse e buone prassi di cui il nostro territorio già dispone ed ipotizzare perfezionamenti e approfondimenti possibili nella rete dei servizi già attivi, in un’ottica di gestione integrata dei casi.

Modulo 6: La tratta degli esseri umani finalizzata allo sfruttamento sessuale.
Il modulo formativo intende presentare il fenomeno della tratta degli esseri umani finalizzata allo sfruttamento sessuale, con focus sul traffico delle donne nigeriane: reclutamento, trasporto e schiavitù in Italia. Verranno analizzati gli indicatori per l’identificazione delle sopravvissute alla tratta.
Inoltre, si esploreranno i fondamenti legislativi sia a livello internazionale che nazionale a tutela delle sopravvissute alla tratta. Sarà poi effettuata una panoramica delle procedure di protezione internazionale e del sistema anti-tratta italiano.
Il modulo formativo, oltre a una didattica frontale, prevede il coinvolgimento dei/delle partecipanti. Attraverso una sezione esperienziale saranno infine forniti alcuni strumenti utili per la conduzione del colloquio finalizzato all’emersione della tratta e dello sfruttamento sessuale.

Certificazione: In conclusione del Corso o del singolo Modulo verrà rilasciato l'Attestato di partecipazione

sabato, 28. settembre 2019, Croce Rossa Italiana - Comitato Area Metropolitana di Roma Capitale, Corso Prevenzione e contrasto alla violenza di genere

Trova eventi più interessanti
Ottenere suggerimenti eventi, sulla base di gusto Facebook. Scarica ora!Mostrami le manifestazioni adatto a meNon adesso